Festa dell’adesione

L’Azione Cattolica di Avellino ha festeggiato l’adesione in piazza Libertà e poi in Cattedrale insieme al Vescovo.
Domenica 26 Novembre, l’Azione Cattolica ha confermato il proprio “Si” all’associazione con un evento che ha coinvolto persone di tutte le età, dai bambini più piccoli fino agli adulti. La manifestazione si è tenuta in diversi luoghi della città, partendo da Piazza Libertà, dove c’è stato un momento di condivisione culminato con una caccia al tesoro. Le parrocchie della diocesi divise in squadre sono andate alla ricerca delle lettere che compongono lo slogan dell’anno associativo appena iniziato: ”Futuro Presente”, che prende spunto dal documento assembleare dei 150 anni dell’associazione appena compiuti. Al termine della ricerca, le lettere sono state posizionate di fronte al Palazzo Vescovile per mostrare a Sua Eccellenza la bellezza e l’unità dell’associazione in un giorno così importante.
Il vescovo Aiello, dopo aver letto il messaggio, è sceso in piazza a festeggiare con tutti gli associati dedicando loro un momento di preghiera: «Oggi con determinazione vogliamo dire CI SIAMO. Non abbiamo paura di mostrare il nostro amore e la nostra appartenenza all’Azione Cattolica. CI SIAMO e vogliamo ESSERCI in pieno, nonostante il freddo». Queste sono le parole di chi crede nell’AC, che da sempre si contraddistingue per la sua semplicità e il suo entusiasmo.
Dopo questo primo momento, c’è stato un corteo animato da canti che ha attraversato Via Nappi per poi giungere in Cattedrale. Dopo una breve sosta sul sagrato, in cui il vescovo ha esortato tutti a impiegare il proprio tempo e a farlo fruttare insieme alle persone che si incontrano ogni giorno come un investimento su se stessi e sul loro percorso di vita, il corteo è affluito in chiesa per partecipare alla Celebrazione Eucaristica.
Durante l’omelia, Mons. Aiello ha rivolto un’energica esortazione ai presenti: «Cari educatori di Azione Cattolica, abbiate la forza, il coraggio, la pazienza. Abbiatene tanta di pazienza, vedrete che i vostri sforzi saranno ripagati».
Alla fine della celebrazione, la presidente diocesana, Maria Grazia Acerra, ha consegnato le tessere a tutti i presidenti parrocchiali con l’augurio di un anno associativo vissuto in pieno, senza mai perdere l’entusiasmo e la voglia di proseguire questo cammino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *